Modello 231

Il Decreto Legislativo n. 231 del 2001 ha introdotto nell'ordinamento italiano la responsabilità amministrativa delle Società per determinati reati commessi dai dipendenti, nell'interesse e a vantaggio delle Società stesse, con conseguenti sanzioni pecuniarie e interdittive a carico delle Società. Tuttavia, il Decreto prevede per le Società l'esenzione da tale responsabilità qualora dimostrino di avere:
a) Adottato efficacemente ed efficientemente un Modello di controllo interno atto a prevenire le forme di reato previste;
b) Affidato ad un organismo (Organismo di Vigilanza) dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo il compito di vigilare sul funzionamento e l'osservanza dei Modelli e di curarne il loro aggiornamento.
L’Amministratore Unico della Sposato Costruzioni Srl ha adottato il Modello ed il Codice Etico e ha nominato un Organismo di Vigilanza (composto da due soggetti esterni ed un soggetto interno alla Società) a cui sono state affidate le seguenti specifiche attribuzioni:

· Vigilare sull'efficacia del Modello e sulle necessità di aggiornamento dello stesso;
· Promuovere iniziative per la diffusione del Modello;
· Attivare le procedure di controllo ed effettuare verifiche periodiche nell'ambito delle aree di attività a rischio; ricevere eventuali segnalazioni relative alla commissione di reati previsti dal Decreto e condurre le opportune verifiche;
· Predisporre report periodici in merito all'attuazione del Modello;
· Coordinare le attività dell’Organismo di Vigilanza .


L'attuale Modello è suddiviso in una Parte Generale (contenente le prescrizioni del Decreto Legislativo, le funzioni e gli obiettivi del Modello stesso, i controlli interni, l’Organismo di Vigilanza) e in una Parti Speciale suddivisa in sezioni- una per ogni fattispecie di reato prevista dal Modello - nelle quali sono elencate le specifiche tipologie di reati previste dal Decreto Legislativo e le prescrizioni interne da osservare per prevenirne il rischio di commissione nonché un sistema sanzionatorio.
La Sposato Costruzioni Srl ha deciso di rendere pubblici il Modello, il Codice Etico e il Regolamento dell’Organismo di Vigilanza al fine di promuoverne la massima diffusione.

Chiunque può segnalare all'Organismo di Vigilanza, utilizzando l’indirizzo sotto riportato, ogni informazione relativa a comportamenti che possano integrare violazioni delle prescrizioni del Modello o fattispecie di reato anche attraverso il Modulo “Flussi informativi”:

email: odv@sposatocostruzioni.it

Presidente in carica: Dott.ssa Enrica Petramala